Prego, attendere l'ultima pedalata... il sito si sta caricando!
Il Celerifero, Ricerca e sviluppo
La progettazione della nuova versione del Celerifero è quasi finita e la messa in produzione è alle porte.   Dopo la costruzione del primo prototipo e i vari test svolti, abbiamo potuto migliorare la parte tecnica e la parte estetica, arrivando alla progettazione e al disegno di un veicolo pratico, funzionale, comodo e sportivo.   Il Celerifero è stato pensato e studiato già in partenza come sidecar, e non come semplice bicicletta elettrica, prorpio per garantire la massima stabilità del mezzo e perché si muova con grande agilità nei centri città.   Quali sono le caratteristiche tecniche che lo contraddistinguono da qualsiasi altro mezzo? Motore da 250 watt situato nel mozzo pedali, che garantisce un’autonomia di ca. 50 km per percorrere lunghi tragitti senza alcuna fatica e con grande facilità. Freni a disco posizionati sulle tre ruote per assicurare una maggiore sicurezza ed una frenata ottimale a pieno carico, la cui massima portata sarà di ca. 80 kg. Cambio automatico, che aumenta e l’efficienza del motore, donando comfort e semplicità di guida. Infine tre versioni intercambiabili, che non solo ne aumentano le funzionalità, ma ampliano anche i settori di utilizzo, che variano dagli enti pubblici ai privati.   Micropulizia urbana collaborativa Il Celerifero si prende cura dei parchi, delle città, dei cortili, delle scuole e dei luoghi pubblici, in modo silenzioso e ad emissioni zero, permettendo il raccoglimento differenziato di diversi rifiuti durante un unico passaggio. Nessuno inquinamento, nessun rumore, nessun disturbo, maggiore efficienza.   Cargo-bike Il Celerifero arriva dappertutto, ZTL inclusi. Può trasportare merci ed effettuare consegne in modo rapido ed efficiente, ma anche trasportare la spesa e i bagagli al vostro posto. Meno fatica, meno ingombro, più sostenibilità.   Velotaxi Il Celerifero permette il trasporto di animali, di adulti e bambini, che possono godere del viaggio proprio accanto a voi, in maniera del tutto sicura, oltre ad essere utilizzato anche nell’ambito delle visite turistiche e culturali, o come taxi in centro città. Un’esperienza di guida aperta, divertente ed unica.   Ma noi non ci fermiamo a questo. Il Celerifero potrà essere ordinato e realizzato anche secondo soluzioni personalizzate in base alle vostre specifiche esigenze e richieste, perché R&D e co-design rimangono le nostre costanti.   State con noi, seguiteci, perché a breve avverrà la prima consegna del Celerifero, il veicolo che rispecchia tutte le necessità della nuova mobilità a zero emissioni!     Rendering a cura di Giovanni Volpi, clicca QUI per visitare il suo sito!
0

Eventi, Il Celerifero, Ricerca e sviluppo
Sabato 3 dicembre 2016, Matteo Carpanelli, amministratore e progettista della nostra Startup, ha rappresentato Il Celerifero SRL durante il III° Convegno del Programma GM-edu “Come avvicinare la scuola al mondo del lavoro”, presso il Motorshow di Bologna.   Protagonista di questa conferenza, oltre alla nostra azienda, è stato l’Istituto di Istruzione Superiore A. Ferrari di Maranello, all’interno del quale, attraverso il corso di realizzazione prototipi, è nato il primo modello de Il Celerifero.   Matteo Carpanelli, infatti, ex alunno della scuola, ha raccontato varie esperienze lavorative vissute in ambito scolastico, soprattutto nella costruzione di prototipi a emissioni zero, coltivando sempre di più una passione che lo ha portato prima a lauerarsi in Ingegneria Meccanica presso l’Università Enzo Ferrari di Modena e poi a diventare amminsratore e progettista della Startup Il Celerifero SRL.   Non sono mancati riferimenti tecnici al progetto, alle varie funzionalità che Il Celerifero possiede sia in ambito privato sia pubblico, e alle tre versioni in cui si può trasformare: Velotaxi, Cargo-Bike, Micropulizia Collaborativa Urbana. E come gran finale la premiazione, che ha visto classificarsi Il Celerifero SRL al secondo posto tra i vari progetti presentati, valutati dal Comitato Tecnico Scientifico, volto ad esaminare quali di questi rispecchiano le esigenze del mondo che ci circonda.   Guarda il video della conferenza e della premiazione:
0